Incontro della Consulta dei responsabili anticorruzione e trasparenza dei Comuni e degli altri Enti ed organismi del territorio della Città Metropolitana di Napoli

Si terrà oggi, giovedì 14 giugno, a palazzo Matteotti, il secondo incontro della Consulta dei responsabili anticorruzione e trasparenza dei Comuni e degli altri Enti ed organismi del  territorio della Città Metropolitana di Napoli.

Alla riunione parteciperanno i rappresentanti della Prefettura, della Regione Campania, di numerosi Comuni dell’area metropolitana, delle Università e della Camera di Commercio.

L’iniziativa, prima nel Mezzogiorno, fa parte del grande sforzo che l’intera Città Metropolitana di Napoli sta compiendo nel mettere a punto strumenti semplici, chiari ed efficaci per prevenire la corruzione garantendo allo stesso tempo il massimo di trasparenza nella gestione amministrativa. 

La Consulta rientra nel Piano Nazionale Anticorruzione proposto dall’ANAC che individua in capo alle Città metropolitane il compito di porsi come Ente di coordinamento e supporto nei confronti dei Comuni del territorio, in attuazione di quanto previsto dal Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione e Trasparenza 2018/2020 della Città Metropolitana di Napoli.

Il Sindaco Metropolitano, Luigi de Magistris, che ha insediato la Consulta, ha  ricordato come l’iniziativa “rappresenta un’eccellenza in Italia che punta ad incoraggiare i Segretari generali e i Responsabili anticorruzione degli altri Enti a fare rete e non sentirsi soli in questa battaglia di legalità e di civiltà”.

Il Segretario Generale e responsabile anticorruzione e trasparenza della Città Metropolitana di Napoli, Antonio Meola, coordinerà  i lavori della Consulta al fine di accompagnare l’azione degli amministratori degli enti interessati per coniugare sviluppo del territorio con efficenza e legalità.

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *