Inaugurazione corso di laurea in Scienze Gastronomiche Mediterranee alla Reggia di Portici, la Città Metropolitana: “Virtuoso esempio di sinergia istituzionale”

Il Consigliere Metropolitano Delegato al Parco del Vesuvio, Michele Maddaloni, ha partecipato questa mattina – su delega del Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Lugi de Magistris – all’inaugurazione del corso di laurea triennale in Scienze Gastronomiche Mediterranee del Dipartimento di Agraria dell’Università “Federico II” di Napoli, che ha sede nella Reggia di Portici: “Il nuovo percorso formativo darà ulteriore lustro ad un polo accademico in collaborazione con il quale la Città Metropolitana – proprietaria della Reggia di Portici – su impulso del Sindaco de Magistris, sta compiendo grandi passi per la promozione delle eccellenze della scienza, della cultura e del patrimonio artistico e architettonico del nostro territorio”.

Il Consigliere Metropolitano Delegato al Parco del Vesuvio, Michele Maddaloni, ha partecipato questa mattina – su delega del Sindaco della Città Metropolitana di Napoli, Lugi de Magistris – all’inaugurazione del corso di laurea triennale in Scienze Gastronomiche Mediterranee del Dipartimento di Agraria dell’Università “Federico II” di Napoli, che ha sede nella Reggia di Portici.

“Accogliamo con piacere – ha affermato il Consigliere Maddaloni nell’intervento tenuto nel corso della cerimonia, cui hanno preso parte, tra gli altri, il Ministro per l’Istruzione, l’Università e la Ricerca, Marco Bussetti, e il Rettore Gaetano Manfredi – la nascita di quello che si caratterizza come  il primo corso in Campania a livello universitario dedicato alla gastronomia e il primo in Italia dedicato al Mediterraneo. Il nuovo percorso formativo darà ulteriore lustro ad un polo accademico in collaborazione con il quale la Città Metropolitana, proprietaria della Reggia di Portici, su impulso del Sindaco de Magistris, sta compiendo grandi passi per la promozione delle eccellenze della scienza, della cultura e del patrimonio artistico e architettonico del nostro territorio”.

“La Città Metropolitana ha infatti messo in campo- ha spiegato Maddaloni – importanti investimenti per il recupero e la valorizzazione del Palazzo Reale, dal restauro delle facciate lato mare al rifacimento del piano nobile, dall’attivazione del Museo Herculanense al restauro della Peschiera, dal ripristino del Bosco Inferiore a quello del Galoppatoio monumentale nel quale oggi ci troviamo, fino agli interventi che in questi giorni hanno ricondotto all’antico splendore e facciate della Corte Centrale, per un investimento complessivo di oltre 15 milioni di euro”.

“Così come altri interventi – ha annunciato il Consigliere Delegato – sono pronti a partire o sono in fase di progettazione: penso al completamento delle due facciate esterne su via Università, al muro su via Marittima, per i quali sono già stati stanziati 700mila euro, o ai progetti per gli interventi di restauro all’esedra dello scalone monumentale e al Bosco Inferiore per oltre 13 milioni di euro”.

“Siamo, quindi, felici oggi – ha concluso Maddaloni – di presentare quello che, da qualche anno a questa parte, sta rappresentando un modello di sinergia istituzionale, con la messa a sistema anche con i vicini Scavi di Ercolano, il MAV, il Museo di Pietrarsa, la Fondazione Ville Vesuviane, il Real Porto del Granatello, che tanti benefici sta portando al miglioramento dell’offerta culturale e turistica dell’intera area vesuviana costiera”.

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: