Housewarming, nuovo ‘brand party’ per inaugurare una nuova casa

Los Angeles, 18 giù. – Dopo il babyshower sbarca in Italia una nuova tendenza pro party. È l’housewarming, la festa riservata ad amici e parenti per festeggiare l’inaugurazione di una nuova casa.

 

L’usanza Made Usa, in verità già diffusa in alcune zone del sud Italia, in cui si suole far bella mostra della casa appena comperata con tanto di tour illustrativo di camere e comfort annessi, viene celebrata con buffet e decorazioni a tema, oltre che con inviti formali o informali che siano, richiedenti secondo bonton, un regalo adeguato per l’occasione.

Un evento di questo calibro, pensato per “riscaldare” l’atmosfera casalinga, richiede peró un’etichetta da rispettare.

Le regole d’oro per un Housewarming di successo, coinvolgono sia gli ospiti che i proprietari di casa. Ecco come!

Se sei il proprietario di casa, aspetta di dare il via al party, se non hai ancora sistemato tutto ciò che va riposto in casa; non ospitare la festa durante i pasti, se non stai servendo un pasto; invita anche i nuovi vicini; non esagerare con le decorazioni; non preparare una lista regali; invia biglietti di ringraziamento per i doni che ricevi.

Qualora tu sia un invitato, compera sempre un regalo per l’evento da festeggiare; chiedi prima se puoi portare bambini o animali; non presentarti presto ( in generale essere puntuale significa arrivare a casa di qualcuno 15 minuti dopo l’orario di invito); saluta prima i proprietari di casa e poi il resto degli ospiti; non chiedere espressamente di visitare l’abitazione e nel caso in cui ti proponessero di farlo, complimentati per la casa; se la festa ha un tono pacato, non cercare di animarla spontaneamente…attieniti alle intenzioni di chi ti ha invitato all’inaugurazione.

Queste semplici regole del galateo ti aiuteranno a vivere l’housewarming nel modo più giusto ed appropriato, senza rinunciare al divertimento!

 

 

 

 

 

 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Pina Stendardo

Pina Stendardo

Giornalista freelance presso diverse testate, insegue la cultura come meta a cui ambire, la scrittura come strumento di conoscenza e introspezione. Si occupa di volontariato. Estroversa e sognatrice, crede negli ideali che danno forma al sociale.