Giorno della Memoria 2018, una mostra a Napoli per non dimenticare

Alla camera di commercio apre “1938 – 1945. La persecuzione degli ebrei in Italia”, organizzata dal ministero e dalla prefettura

A 80 anni dalla promulgazione delle Leggi razziali sotto il regime fascista una mostra ricostruisce con pannelli tematici, fotografie, documenti e oggetti la storia della persecuzione degli ebrei attraverso la comunità ebraica di Napoli, dove “1938 … 1945. La persecuzione degli ebrei in Italia. Documenti per una storia” viene inaugurata oggi alle 15 nella Sala delle Grida della Camera di commercio, presenti il sottosegretario all’Interno Domenico Manzione, il capo dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione Gerarda Pantalone e il prefetto di napoli Carmela Pagano.

La mostra, aperta fino al 23 febbraio, è tra le iniziative per il Giorno della Memoria in ricordo della Shoah patrocinate dalla Presidenza del Consiglio dei ministri. L’ingresso, gratuito, è possibile dal lunedì al venerdì (lunedì-giovedì ore 9-13 e 14-16.30, venerdì ore 9-13).

L’iniziativa è organizzata dal ministero, dipartimento per le Libertà civili e l’Immigrazione, e dalla prefettura di Napoli in collaborazione con la Comunità ebraica di Napoli, il Centro di documentazione ebraica contemporanea (Cdec), l’archivio di Stato di Napoli, la camera di commercio e altri partner.

Il ministero dell’Interno partecipa al Giorno della Memoria anche attraverso le iniziative organizzate sul territorio dalle altre prefetture.

Tra queste, le manifestazioni inserite nel calendario di eventi presentato per il Giorno della Memoria dalla prefettura di Ferrara – città che ha pagato un prezzo molto alto, testimoniato dalle 361 onorificenze conferite a oggi dal Presidente della Repubblica a cittadini ferraresi deportati – inaugurato l’11 gennaio scorso con uno spettacolo multimediale sul dramma degli ebrei italiani.

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: