Ecco chi lascia il Partito Democratico per seguire Renzi. Salvini: “…. gli Italiani puniranno questi venduti”

Chi potrebbe seguire Matteo Renzi. Alcuni nomi si fanno già, come quelli dei fedelissimi Francesco Bonifazi e Davide Faraone, il neoministro Teresa Bellanova e Nadia Ginetti. Ma anche la corrente di Roberto Giachetti che lunedì si è dimesso dalla direzione nazionale del Pd: Luciano Nobili, Anna Ascani, Michele Anzaldi, Nicola Carè, Gianfranco Librandi.

E con loro parlamentari di area Maria Elena Boschi, come Marco Di Maio e Mattia Mor. Sul piede di partenza anche Luigi Marattin e Silvia Fregolent. Stessa sorte anche per Ivan Scalfarotto, Ettore Rosato, l’ex Sel Gennaro Migliore, Lucia Annibali, Mauro Del Barba, Maria Chiara Gadda, Vito De Filippo, Martina Nardi e Andrea Rossi. Mentre altri devono ancora sciogliere la riserva: Lisa Noia, Andrea Romano, Franco Vazio, Camillo D’Alessandro, Marina Berlinghieri.

Matteo Salvini commenta con un tweet l’uscita di Matteo Renzi dal Partito democratico, in particolare replicando al passo in cui l’ex leader dem dice di volere “combattere” il capo della Lega.

Scrive Salvini: “Prima incassa posti e ministeri, poi fonda un “nuovo” partito per combattere Salvini.
Che pena, cosa non si fa per salvare la poltrona…
Il tempo è galantuomo, gli Italiani puniranno questi venduti”.

Matteo Salvini

@matteosalvinimi

Prima incassa posti e ministeri, poi fonda un “nuovo” partito per combattere Salvini.
Che pena, cosa non si fa per salvare la poltrona…
Il tempo è galantuomo, gli Italiani puniranno questi venduti.

Visualizza l'immagine su Twitter

 


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it