Daniela Martani a “La Zanzara”: “Fare la brava ragazza non ci guadagni niente”

“Proposte oscene per lavorare? Magari. Non ho mai avuto un ruolo importante. Se tornassi indietro, l’avrei data proprio alla grandissima”

“Se ho mai avuto qualche proposta oscena per lavorare in tv? No, magari me l’avessero fatta. Purtroppo no, sennò stavo da un’altra parte”. A parlare così durante un intervento al programma radiofonico “La Zanzara” in onda su Radio 24 è l’ex gieffina Daniela Martani.

“Io ho sempre voluto lavorare in televisione sin da quando ero piccola. Non ho mai avuto un ruolo importante. Se tornassi indietro, l’avrei data proprio alla grandissima. Figurati. Fare la brava ragazza, quella con i principi, non ci guadagni assolutamente niente”, aggiunge.

“Ma non è un bel messaggio”, le fa notare il conduttore David Parenzo. “Ma chissenefrega. Alla fine bisogna sfruttare tutto quello che uno ha”, replica lei.

L’ex pasionaria di Alitalia, oggi accanita sostenitrice della causa vegana, dichiara che se fosse premier vieterebbe subito di mangiare la carne. “I macellatori? Si convertano e vendano le zucchine – spiega – La caccia anche va abolita subito. I cacciatori? Per me possono tutti crepare. Gli obesi? Li metterei a dieta obbligatoria”.

“L’essere umano è peggio degli animali, assolutamente – conclude – Se meritiamo l’estinzione? Non tutti, ma la maggior parte sì. Se l’essere umano scomparisse sarebbe meglio. Gli unici che devono rimanere sul pianeta sono i vegani. Punto e basta. Gli altri se ne possono anche andare affanc…


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it