Crisi governo, Delrio: il M5S torni tra le braccia di Salvini? “Mi sembra fantapolitica

Il capogruppo del Pd alla Camera, Graziano Delrio, in un’intervista al Corriere parla della crisi di governo aperta dal capo della Lega. Sull’esito della vicenda, dice Delrio: “Non credo che Salvini possa dichiarare la fine del governo Conte e poi rimangiarsela”. È che il M5S torni tra le braccia di Salvini? “Mi sembra fantapolitica. La crisi è ormai aperta perché Salvini l’ha formalmente aperta. Da qui non si torna indietro. E poi, mi scusi, non credo che i M5S vogliano suicidarsi”.

Al giornalista che dice a Delrio: il Pd si è quasi compattato sulla proposta lanciata da Goffredo Bettini sul Corriere di varare un governo che duri un’intera legislatura. Anche Renzi è d’accordo.

Risponde il capogruppo Pd: “Procediamo con ordine. Dal fatto che, in una democrazia parlamentare, se c’è una crisi di governo allora esiste anche la possibilità che quello stesso Parlamento possa garantire maggioranze alternative. Altrimenti si va al voto. Mi lasci aggiungere la gestione della crisi, per fortuna, spetta al capo dello Stato”.

E a proposito di una nuova maggioranza che potrebbe nascere tra Pd e Cinquestelle.

Dice Delrio: “Io non sono mai stato pregiudizialmente contrario a verificare convergenze programmatiche coi M5S. L’accordo mi sembra molto complicato e, se ci sarà, andrà fondato sul bene degli italiani. E non va certo fatto a tutti i costi”.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it

WhatsApp chat