Crisi di governo: quattro le ipotesi in mano al Capo dello Stato

Elezioni a ottobre/novembre o governo di scopo con una nuova maggioranza parlamentare?

I due Matteo Renzi e Salvini, Luigi Di Maio, Giorgia Meloni e tutti gli altri possono dire ciò che vogliono ma a scegliere sarà il Capo dello Stato.

Quattro le ipotesi al vaglio di Sergio Mattarella.

1) Governo di garanzia elettorale. Esecutivo di transizione con lo scopo di portare gli italiani al voto. Ciò perché, se restasse in vigore il governo attuale, ci sarebbe l’anomalia di ministri impegnati in campagna elettorale (in primis i leader del Movimento Cinque Stelle e della Lega).

2) Governo di scopo. Un esecutivo che si occupi della legge di Bilancio e si fa il nome di Carlo Cottarelli come premier.

3) Governo tecnico. Non solo, insomma, un esecutivo che si occupi della legge di Bilancio ma anche del taglio dei parlamentari e di correggere la legge elettorale.

4) Governo politico come conseguenza di un nuovo accordo con una maggioranza differente (e opposta) a quella gialloverde. E, in questo caso, si vocifera la conferma di Giuseppe Conte come presidente del Consiglio.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it