Corsi di criminologia: Bullismo e Cyberbullismo- Spunti di riflessione sulla mediazione scolastica

L’Accademia Europea di Scienze Criminologiche e Forensi (in sigla A.E.S.CRIM), senza scopo di lucro, costituita in Salerno il 26 Aprile 1989; nasce originariamente quale associazione tra professionisti e si trasforma in seguito in centro studi in materia criminologica-forense iscritta allo schedario Angrafe Nazionale delle Ricerche presso il MIUR, e inserita nel Registro per la trasparenza della Commissione Europea.

Obiettivi principali della Accademia sono la promozione, il coordinamento e la ricerca nel campo delle scienze criminologiche e forensi attraverso una puntuale e scrupolosa osservazione dei fenomeni sociali analizzando le cause e l’evoluzione del crimine, puntando sulla ricerca di metodi utili alla sua prevenzione, al trattamento del soggetto delinquente, al sostegno alle vittime, nonché all’acquisizione ed al perfezionamento dei mezzi scientifici, figure professionali, e metodi di ricerca utili per l’attuazione di una adeguata politica criminale anche nel settore minorile.

A.E.S.CRIM attraverso studi e ricerche in campo ha potuto constatare nel biennio 2015/2017 la frequenza di un caso al giorno dibullismo e/o cyberbullismo segnalato ad associazioni maggiormente rappresentative quali ad esempio Telefono Azzurro. Allo scopo di offrire una formazione su tale fenomeno, Aescrim – attiva, un percorso formativo costituito inizialmente da tre distinte iniziative, a cui l’utente può aderire nel loro complesso oppure scegliere il corso che ritiene più idoneo alla propria specifica formazione.

In virtù della recente attuazione della legge n. 71/2017 in tema di “Disposizioni a tutela dei minori per la prevenzione ed il contrasto del fenomeno del cyber bullismo” e del preminente ruolo che tale normativa ha affidato alla scuola, attribuendo ad essa nuove responsabilità e specifici compiti, tra cui ad esempio, l’obbligo di nominare un referente e promuovere l’educazione all’uso consapevole della rete internet e l’educazione ai diritti e ai doveri legati all’utilizzo delle tecnologie informatiche, Aescrim si pone quale obiettivi PRIMARI la formazione di tutto il personale docente di qualsiasi scuola di qualunque grado fornendo ad essi tutti gli strumenti di tipo psico-pedagogico, giuridico, sociale per riconoscere i segnali iniziali dei comportamenti a rischio e prevenire e contrastare qualsiasi forma di prevaricazione giovanile,con l’uso dei mezzi digitali e non; si propone inoltre di offrire supporto attraverso una adeguata formazione a tutte le figure che ruotano nell’orbita dei minori.

Le tre distinte iniziative sono le seguenti:

1) CORSO BASE BULLISMO E CYBERBULLISMO : ANALISI E METODI DI RISOLUZIONE DI UN FENOMENO SOCIALE

2) IL COMPORTAMENTO AGGRESSIVO: SPUNTI DI RIFLESSIONE SULLA MEDIAZIONE SCOLASTICA E FAMILIARE

3) IL COMPUTER CRIME: I PERICOLI DELLA RETE

Tutti i corsi sopra proposti si pongono l’obiettivo di approfondire più aspetti della medesima problematica: la violenza.

I corsi vengono svolti in modalità e-learning, e sono offerti gratuitamente a insegnanti di ogni ordine di scuola (curricolari e di sostegno), che perfezionano la propria iscrizione entro il 15 febbraio 2018. Per tutte le altre categorie (psicologi, educatori professionali e di comunità, mediatori, pediatri, assistenti sociali, studenti Universitari, operatori del volontariato, genitori e tutti coloro che interagiscono con minori) e per il personale scolastico iscritto in data successiva al 15 febbraio si rimanda alla scheda di ciascun corso in allegato.

scheda_comportamento_aggressivo.pdf
scheda_computer_crime.pdf
scheda_cyberbullismo_ministero.pdf
scheda_iscrizione_corso_aescrim.docx

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *