Corporate security: Forte Secur Group chiude il 2018 in crescita del 37%. Una delle poche realtà del settore in grande espansione

Vigilanza e Servizi Fiduciari aderente a Confindustria). Grazie al Piano Industriale 2016-2018, il Risultato Operativo raddoppierà, attestandosi a oltre il 7%.
 
Alessia Forte

155 dipendenti, una crescita del 37% e un Risultato Operativo raddoppiato nel triennio, stimato al 7% per il 2018: sono questi i numeri chiave del consolidato di Forte Secur Group (https://fortesecurgroup.com), previsti per la fine dell’esercizio, con un fatturato aggregato che si attesta intorno agli 8 milioni, a completamento del Piano Industriale 2016-2018.
L’incremento del fatturato sarà largamente superiore alla crescita media nazionale del settore, pari al 5% (dati Assiv, Associazione Italiana Vigilanza e Servizi Fiduciari aderente a Confindustria). Dati che posizionano sempre più Forte Secur Group come stella nascente nel panorama dei provider innovativi nella corporate security.

“La crescita dell’azienda – spiega la presidente del CdA Alessia Forte- è figlia delle scelte strategiche e di posizionamento effettuate in questi anni, che ci hanno visto sempre di più investire in innovazione. Proteggere le organizzazioni, il know how, le loro tecnologie, i dipendenti, i dati dei clienti da minacce interne ed esterne rappresenta la mission di Forte Secur Group, che offre alle imprese un servizio integrato ed innovativo per rispondere alle molteplici esigenze in materia di sicurezza.

L’azienda – conclude Forte – è focalizzata da anni nel concepire un servizio di sicurezza integrata, affiancando il cliente nell’analisi dei rischi attuali e potenziali e nella scelta delle migliori soluzioni, coordinando e realizzando tutte le attività operative”.

ForteSecurGroup, realtà che ha le sedi principali a Treviso e Milano, nasce da un progetto ambizioso avviato dal suo fondatore, Salvatore Forte, colonnello dei Carabinieri in congedo.
Dopo aver ricoperto nell’Arma incarichi di comando in settori fortemente operativi, come quello dei paracadutisti e degli elicotteristi, Forte nel 2000 è passato nel privato diventando security manager dell’aeroporto Marco Polo di Venezia, del quale ha anche progettato l’intero nuovo sistema di sicurezza, avallato dalle certificazioni rilasciate da enti nazionali, europei ed internazionali.

“Con il crescente numero di attacchi alla sicurezza delle infrastrutture e dei furti di proprietà intellettuale, si avverte sempre più l’esigenza di salvaguardare la business continuity. La sicurezza aziendale è diventata così una priorità per le imprese”- dichiara il direttore e Security manager del Gruppo Andrea Forte – “per questo è necessario acquisire gli strumenti per proteggere le risorse tangibili e intangibili di ogni attività produttiva. Implementando soluzioni efficaci di Security Management per tutelare il patrimonio aziendale”.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it