Conte bis, fiducia al Senato con 169 sì, 133 no e 5 astenuti

Il governo giallo-rosso con la guida di Giuseppe Conte incassa oggi, martedì 10 settembre, la fiducia in Senato: 169 sì, 133 no, 5 astenuti.

La Camera dei deputati, dopo un lungo dibattito, aveva approvato lunedì la fiducia al governo Conte bis con 343 sì e 263 no. Gli astenuti sono stati 3.
“Sono soddisfatto del risultato”. Così il premier Giuseppe Conte, lasciando Montecitorio, commenta con i cronisti il voto di fiducia dell’Aula.

Al termine della giornata di fiducia al governo M5S-Pd, Luigi Di Maio ha annunciato che la nuova priorità del MoVimento sarà quella di “ottenere la fiducia degli italiani, che è la cosa che mi sta a cuore”.

Parlando a Skytg24 dei rapporti con i nuovi alleati democratici, Di Maio ha dichiarato: “Sul partito democratico ero uno dei più scettici, avevo parlato di andare il voto. Poi mi sono consultato con il Movimento, anche con Grillo, l’abbiamo messo al voto, l’80% degli iscritti ha votato a favore del nuovo governo. Poi quando mi sono seduto al tavolo con il Pd mi ha stupito positivamente che eravamo d’accordo su temi come il salario minimo e i temi ambientali. Senza essere di destra e di sinistra, può iniziare un nuovo percorso”.

Non è mancato l’attacco diretto alla Lega: “Ho assistito ad una crisi di governo surreale, hanno creduto di andare al voto, ora accampano scuse, citando il colloquio tra Merkel e Conte, che è avvenuto a febbraio”. Il ministro degli Esteri ha poi rivelato di aver fatto una proposta agli ex alleati: “Dopo le europee avevo detto alla Lega ‘prendetevi il commissario dell’Italia’ ma si è fatta melina, non avevano a cuore il cambiamento dell’Europa. Oppure gli avevo detto ‘prendetevi il ministero dell’Economia per la flax tax’”.

Parlando poi delle prossime manovre dell’esecutivo, Di Maio ha annunciato: “Il decreto dignità non si tocca, quota 100 non si tocca, la legge Fornero non si torna, questa è una garanzia del Movimento 5 Stelle”.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it