Condannata un’attivista no vax: 400 euro per notizie errate e procurato allarme

Un decreto di condanna al pagamento di una sanzione di 400 euro è stato inflitto a Modena, a un’attivista no vax per aver diffuso informazioni errate sui vaccini con dei manifesti. Come riporta ‘La Gazzetta di Modena’, la donna, che fa parte dei comitati contrari ai vaccini, è stata condannata dal gip, dopo la querela dell’Azienda Usl.

I manifesti di sei metri per tre riportavano una fake news, ovvero che 21.658 bambini erano stati danneggiati dai vaccini, una cifra che, in realtà, è relativa alle segnalazioni arrivate all’Aifa.
Il comitato aveva fatto ammenda, riconoscendo l’errore, ma l’Usl aveva comunque insistito per perseguire un’informazione falsa che avrebbe potuto disorientare i cittadini.
image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: