‘Ciao Napoli’, l’eco di Nina Zilli al Palapartenope

Napoli, 27 nov. – Dopo le fatiche discografiche con un lavoro di scrittura svolto tra Milano e la Giamaica, Maria Chiara Fraschetta, in arte Nina Zilli, approda a Napoli con il suo quarto album Modern Art.
‘ Ciao Napoliii ‘ , l’eco di una delle vocalist piu’ apprezzate nel panorama italiano nella tendo struttura “ Casa della musica – Palapartenope “ ,ottimamente organizzato da l’Azzurra spettacoli e Veragency.
Nina con tre cambi d’abito presenta Modern Art, anticipato dal singolo ‘Mi hai fatto fare tardi’ uscito a maggio scorso, disco urbano e tropicale, si ha la sensazione di ascoltarlo ed immaginarlo in quei piccoli club con tavoli da biliardo, wisky e palchetto d’onore.
“Ho avuto bisogno di un annetto. Siccome ho la fortuna di scrivere quello che canto, tra un disco e l’altro ho bisogno di vivere prima di lavorare sui testi”, ha dichiarato la bella soul woman piacentina.
Il pubblico coinvolto con ritornelli cantati vivaci, ha ballato sulle note di ‘Il mio posto qual’e’, ‘Mi hai fatto fare tardi’, ‘Come un miracolo’. La band composta da tre tastieristi, strizza l’occhio all’elettronica con suoni misti a ritmi tropicali.
Chiusura di concerto , la cover ‘Se bruciasse la citta’ di Massimo Ranieri con fan in delirio.

{gallery}nn{/gallery}


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Arturo Favella

Arturo Favella

Fotoreporter freelance. Professionista dello scatto, racconta in immagini spaccati ed emozioni del reale. Per lui la foto è "musa" dell'informazione