Caserta: Successo per convegno su “Diverse Abilita’… “ promossa da Forza Italia

 

“LE DIVERSE ABILITÀ, DAL BISOGNO NEGATO ALL’IMPEGNO CONCRETO”, SUCCESSO LUNEDÌ SERA PER L’INIZIATIVA PROMOSSA DA FORZA ITALIA CON IL PRESIDENTE PROVINCIALE, ON. CARLO SARRO.

“L’ATTENZIONE E LA SENSIBILITÀ DI FORZA ITALIA VERSO IL MONDO DEI DISABILI PER CAMBIARE LA CULTURA DELLA SOCIETÀ ED INDIRIZZARE L’AZIONE DI PARLAMENTO, ISTITUZIONI ED AMMINISTRATORI LOCALI VERSO UN IMPEGNO FATTIVO IN FAVORE DELLE NUOVE E DIVERSE ABILITÀ”

Parlamentari, consiglieri regionali e provinciali, sindaci, amministratori locali, medici, rappresentanti delle associazioni e del terzo settore, volontari e diretti interessati, c’erano davvero tutti lunedì sera in una sala piena dell’Hotel dei Cavalieri, a Caserta, per la tavola rotonda sulle diverse abilità promossa dal coordinamento provinciale di Forza Italia e Forza Italia Giovani, su input del deputato Carlo Sarro.

Alla presenza anche del presidente della Provincia Giorgio Magliocca, che è anche commissario provinciale degli azzurri in Terra di Lavoro, del coordinatore regionale di FI e del suo vice, Domenico De Siano e Massimo Grimaldi, del commercialista Antonio De Lucia, della coordinatrice regionale di Azzurro Donna e referente regionale Istruzione Adele Vairo, si è sviluppata un’appassionata discussione sul mondo dei diversamente abili tra bisogni negati ed azioni messe in campo in loro favore da parte istituzioni e politica.

Ad aprire i lavori i saluti del coordinatore campano De Siano, cui è seguito l’intervento del presidente provinciale Sarro che ha rimarcato l’esigenza di “partire da temi che interessano la vita quotidiana dei cittadini e quello della disabilità è un problema perché investe centinaia di famiglie nel nostro territorio, a cominciare dai ritardi e dalle criticità nei luoghi di aggregazione e di socializzazione, di lavoro e della scuola, che impongono una seria riflessione a chi ha responsabilità istituzionali, così in linea con la tradizione di Forza Italia che ha da sempre avuto attenzione e sensibilità verso tematiche quali la disabilità e le pari opportunità”.

 “Un appuntamento importante perché si parla di disabilità, un incontro che farei in tutta Italia ma l’On. Sarro è stato così sensibile e gentile da invitarmi, insieme alla collega Giusy Versace e a medici ed esperti del settore per fare luce sul tema che crea tanta diffidenza, perché chi non conosce la disabilità ed il suo mondo oggi ha paura e prova diffidenza verso di essi.

Solo chi è disabile, difatti, conosce le problematiche ed i disagi, solo chi è diversamente abile, a partire dalle difficoltà rappresentate dalle barriere architettoniche che sono una cosa imbarazzante qui in Italia rispetto al livello di superamento ed abbattimento delle stesse che si riscontra in altri parti del mondo, come gli Usa, con cui c’è una distanza siderale”, le parole di Matteo Dall’Osso, componente della Commissione Difesa della Camera dei Deputati.

“Siamo ancora alla preistoria con la società italiana che ancora parla di handicappati quando, invece, i diversamente abili rappresentano una risorsa preziosa per il nostro contesto socio-culturale ed economico che deve essere tutelata si, ma anche e soprattutto deve godere di pari opportunità e di tutta una rete di ed un sistema tra istituzioni locali, Asl, terzo settore e quanti hanno a cuore la crescita globale e complessiva della nostra società”, ha spiegato l’ortopedico e assistente sociale Francesco Mennella.

“La disabilità sta negli occhi di chi guarda; il problema principale, il nodo sta nella cultura, come puoi abbattere le barriere architettoniche se non inizi ad abbattere quelle culturali e mentali, se non inizi a lavorare sull’istruzione sulla formazione? Bisogna anche educare le nuove generazioni, ed in questo lo sport diventa un grande strumento ed un valido veicolo di messaggi oltre che strumento di inclusione affinchè i ragazzi imparino a crescere a guardare alla disabilità con normalità, poiché una volta si era abituati a guardare ad un disabile che non usciva di casa perché era nato con un problema, oggi invece la maggior parte, ed i numeri ci danno ragione, lo si diventa disabili vuoi per una malattia o per infortunio, per cui non ci si può girare dall’altra parte perché il problema non ti tocca. Noi ci crediamo e non molliamo, siamo sicuri di poter cambiare la cultura prevalente in questo paese, sottolineando che oltre a tutte le attività che come Forza Italia facciano a livello nazionale, portando un messaggio chiaro: difficile non vuol dire impossibile, a partire dalle norme che devono andare incontro alle esigenze e ai bisogno dei disabili e di chi quotidianamente vive nel mondo delle nuove disabilità”, ha dichiarato Giusy Versace, componente della commissione Affari Sociali e responsabile dipartimento pari opportunità e disabilità di Forza Italia, nel suo intervento di chiusura molto seguito ed apprezzato dai presenti.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it