Carte d’Identità elettroniche emesse dai Comuni, difettose

Finalmente anche noi siamo entrati nella modernità. La nuova Carta d’Identità elettronica assomiglia ad un Credit Card, c’è la foto quasi in 3D, ci sono i codici per una lettura immediata, è molto pratica. Soprattutto rispetto alla vecchia Carta d’Identità che bisognava conservare con estrema cura perchè non si rompesse. Quando all’estero ti chiedono l’ID (Identity Card) non hai più l’imbarazzo di mostrare un pezzo di carta di stampo ottocentesco. Bene. Bene un corno! Circa 300 mila Carte d’Identità elettroniche valide per l’espatrio, emesse tra Ottobre 2017 e Febbraio 2018, presentano un difetto nel microchip: contiene una data di emissione diversa da quella riportata sul fronte del documento. Una signora è stata bloccata all’aeroporto di Fiumicino perchè il suo documento metteva in guardia chi ne leggeva i dati elettronici con il messaggio d’allarme “Authenticty not validated” (Autenticità non convalidata).

 

 

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.