Capaccio-Paestum. Carosello ambulanze. Movimento 5 Stelle presenta querela

Roma, 21 giugno 2019 – “Chiediamo all’autorità giudiziaria di approfondire i fatti verificatisi nella notte tra il 9 e 10 giugno scorso, in occasione dei festeggiamenti per l’elezione di Franco Alfieri a sindaco di Capaccio per capire se i comportamenti segnalati dagli organi di informazione siano riconducibili ad una condotta “criminosa” sfociante in reato” è quanto dichiarano alcuni parlamentari del MoVimento 5 Stelle in una nota, in cui spicca il nome del Presidente della Commissione parlamentare Antimafia Nicola Morra seguito da un altro membro della Bicamerale, Andrea Caso, e le firme dei Portavoce al Senato Sergio Vaccaro e Francesco Urraro con i colleghi alla Camera Nicola Grimaldi, Cosimo Adelizzi e Giuseppe Buompane.

I fatti a cui si fa riferimento è il corteo di sette mezzi per il soccorso pubblico, che a sirene spiegate, davano vita, nella notte, ad un carosello di festeggiamenti per salutare l’avvenuta vittoria del neosindaco di Capaccio-Paestum “sul cui capo pende un’indagine per voto di scambio politico mafioso”.

Gli esponenti pentastellati fanno sapere di avere sporto “ampia e formale denuncia-querela a carico delle persone riconducibili ai fatti narrati” affinché “si proceda penalmente” e, chiedendo infine di “essere informati circa la richiesta di proroga delle indagini o di una eventuale richiesta di archiviazione”.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.redazione@ilmonito.it