Camorra: Mocerino (Presidente anticamorra) al San Giovanni Bosco eccellenze da tutelare

“Sull’Ospedale San Giovanni Bosco la Magistratura sta conducendo un’azione scrupolosa. Bisognerà attendere gli esiti delle attività. Le Istituzioni e la politica hanno il dovere di seguire, continuando a compiere il loro dovere, senza strumentalizzare l’inchiesta”. Così Carmine Mocerino, presidente della Commissione anticamorra e Beni Confiscati della Campania.
“Bisogna ricordare, soprattutto, che al San Giovanni Bosco operano eccellenze di grande professionalità. Al loro fianco ci schiereremo per ascoltare preoccupazioni e consigli. La struttura sanitaria è – ricorda – impegnata in una importante operazione di rilancio. Sulla qualità delle prestazioni e, più in generale, sulla logistica”.
“La chiusura del bar e del parcheggio, il rilancio di alcuni sevizi avviato dalla direzione generale dell’Asl Napoli 1, sono primi significativi passi che vanno sostenuti” conclude.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it