Calano gli stipendi degli italiani: siamo tra i peggiori d’Europa

Medie lontanissime da quelle degli altri Paesi dell’Ue

Secondo l’osservatorio “Jobs Salary Outlook 2018” di JobPricing, nel primo semestre dell’anno in corso le retribuzioni degli italiani sono scese dello 0,1%. A ‘pagare’ questa diminuzione di stipendio nel primo semestre del 2018 sono soprattutto i dirigenti, per cui il calo è stato dello 0,9%. Un dato importante, soprattutto se paragonato all’immobilità registrata per le retribuzioni di quadri, impiegati e operai. Uno stallo che porta l’Italia ad essere fra le peggiori d’Europa nel rapporto tra retribuzione e ore lavorate, un trend associato anche alla produttività del lavoro, che di fatto è rimasta ferma negli ultimi 10 anni. 

Gli stipendi scendono e i prezzi salgono

Come anticipato all’inizio dell’articolo, sono molti gli italiani che fanno fatica a sbarcare il lunario con quello che trovano in busta paga. Una crisi provocata dalla concomitanza di due fenomeni: il calo dello 0,1% delle retribuzioni e il contemporaneo aumento dei prezzi (+0,8%). La combinazione di questi due fattori ha fatto ridotto il potere d’acquisto dei lavoratori, che invece era aumentato tra il 2014 e il 2017.

image_pdfimage_print

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo.

redazione@ilmonito.it

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: