Bambino di 5 anni escluso dalla recita di natale, Sgambato (Pd) chiede a Miur e Usr di andare a fondo della vicenda

NON SI PUNTA UN DITO ACCUSATORIO SENZA CONOSCERE BENE I FATTI, LE AUTORITÀ PREPOSTE ASCOLTINO LA DIRIGENTE E L’INSEGNANTE.

“In una scuola privata ad Afragola, in provincia di Napoli, un bambino di 5 anni affetto da “iperattività regressa con deficit cognitivo e sospetto autismo” viene escluso dalla recita di Natale.

La madre denuncia l’accaduto, che peraltro apprende dalla chat dei genitori, e la motivazione addotta dalla maestra è che il bambino non parla e non riesce a stare in fila.

Non si punta un dito accusatorio senza conoscere bene i fatti. E proprio per questo sicuramente l’ufficio scolastico regionale, quale articolazione territoriale del Miur, o lo stesso Ministro ascolterà la dirigente e l’insegnante.

Insomma, bisogna andare a fondo in una vicenda seria. Nessun dubbio deve esserci nelle nostre scuole sul fatto che l’inclusione è un principio sacrosanto che deve concretizzarsi sempre, soprattutto nelle attività didattiche ludiche, di apertura alle famiglie e al territorio, come una recita natalizia”.

Lo dichiara Camilla Sgambato, responsabile nazionale Scuola del Pd.

ILMONITO non ha mai ricevuto contributi statali e provvede alle sue spese autofinanziandosi attraverso sottoscrizioni volontarie tra i soci dell’Associazione MADEFARES.  Se vuoi aiutare l’associazione a sostenersi puoi fare una donazione.

ILMONITO crede nella trasparenza e nell'onestà. Pertanto, ILMONITO correggerà prontamente gli errori. La pienezza e la freschezza delle informazioni rappresentano due valori inevitabili nel mondo del giornalismo online ed ILMONITO ritiene che l'accuratezza sia ugualmente essenziale; garantiamo l'opportunità di apportare correzioni ed eliminare foto quando necessario. Scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa

Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it