Animali: detenzione di fauna protetta, controlli e denunce nell’agro sarnese

I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Sarno, nel corso di servizi di controllo caccia e tutela della fauna selvatica, con l’ausilio di guardie giurate volontarie dell’associazione E.N.P.A., hanno scoperto diversi siti di detenzione di avifauna alla via Vetice del comune di San Valentino Torio.

Durante il servizio di controllo del territorio, i militari sono stati attratti ed insospettiti dal canto reiterato di una moltitudine di uccelli proveniente dal cortile di pertinenza di un fabbricato; avvicinatisi ai luoghi e dall’esterno dei medesimi, hanno scorto una voliera con all’interno diversi esemplari di avifauna protetta di cui è vietata la detenzione.

Avviate le verifiche del caso i militari hanno proceduto ad individuare i proprietari delle aree ed hanno effettuato perquisizione dei luoghi e dei locali in disponibilità all’esito della quale hanno accertato la detenzione illecita e posto sotto sequestro 25 esemplari di avifauna di diversa specie quaglie, tordi, storni, frosoni, allodole, fringuelli, passeri, fagiano, le 12 gabbie in cui erano detenuti i volatili ed una gabbia trappola funzionante, nonché una rete da cattura.

Le verifiche sono state poi estese ad altro sito, limitrofo a quello di intervento, dal quale  proveniva il canto di altri uccelli ed infatti, i militari dalla Stazione Carabinieri forestale di Mercato San Severino, intervenuti in rinforzo, effettuavano perquisizione in un vicino casolare ove hanno rinvenuto altri 14 esemplari di avifauna di differenti specie passeri, verzellini, storni, tordi, cinciallegra, verdoni, illegalmente detenuti e pertanto sequestrati. Deferiti alla AG i responsabili.


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it