Ambiente: trasforma un bosco in coltivazione di castagno, denunciato

Rimane alta l’attenzione dell’Arma in tema di prevenzione e repressione degli illeciti in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro, ancora troppo sovente scenari di incidenti le cui conseguenze sono rese maggiormente tristi dal fatto che il più delle volte risultano corollario del mancato rispetto di normative e procedure di sicurezza.

Nell’ambito di una campagna nazionale di controlli mirata al contrasto del furto e commercializzazione illecita dei prodotti legnosi (“illegal logging”), i Carabinieri della Stazione Forestale di Summonte hanno denunciato in stato di libertà un 55enne ritenuto responsabile di aver effettuato una trasformazione/conversione di un’area boschiva di Mercogliano in castagneto da frutto, interessando una superficie superiore ai 2 ettari nonché di aver  ripristinato strade forestali esistenti, mediante l’ausilio di mezzi meccanici, in assenza di autorizzazione rilasciata dalla Soprintendenza Archeologica, Belle Arti e Paesaggio di Salerno ed Avellino.

L’area oggetto dell’intervento ricade in zona protetta (Parco Regionale del Monte Partenio), ma soprattutto è considerata di notevole interesse pubblico, oltre al fatto che la superficie in argomento è risultata percorsa da incendio boschivo.

A carico del 55enne, oltre alla contestazione di sanzioni amministrative, è pertanto scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino.

image_pdfimage_print
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: