Al Trianon Viviani, incontro con il mondo del teatro russo

Sabato prossimo, rappresentanti dei Teatri degli Urali a confronto con i colleghi partenopei

Al Trianon Viviani, il mondo del teatro russo si confronta con rappresentanti istituzionali e professionisti di categoria partenopei.

Sabato 19 ottobre, alle 10:30, il teatro pubblico di Forcella ospiterà «I Dialoghi culturali. Tradizioni e innovazioni delle Arti dello spettacolo: pratica della cooperazione internazionale: Festival, Cooproduzione & Tour», un incontro promosso con l’associazione italiana Incontri teatrali e l’associazione russa dei Teatri degli Urali. La manifestazione si avvale del patrocinio dell’ambasciata della Federazione Russa ed è in collaborazione con il consolato onorario della Federazione Russa in Napoli.

L’associazione dei Teatri degli Urali (Associacija Teatrov Urala) è stata fondata nel 2001 con l’obiettivo di coordinare le attività dei suoi membri, sviluppare l’arte teatrale e migliorare i servizî. Unisce teatri professionali di varî generi di un grande territorio dagli Urali alla Siberia. L’organizzazione comprende più di cinquanta teatri della regione degli Urali (gli oblast’ di Čeljabinsk, Kurgan, Sverdlovsk e Tjumen’, nonché il territorio di Perm’).

L’incontro al Trianon Viviani costituisce l’appuntamento annuale dell’associazione russa con i proprî iscritti: un viaggio professionali all’estero, per conoscere la cultura e l’arte teatrale di altri paesi, nuove tecnologie di gestione del teatro, nonché per stabilire contatti professionali con attori, registi, direttori di teatri e sindacalisti di categoria.

Guidata da Michail Safronov ed Ekaterina Dorofeeva, rispettivamente presidente e direttore esecutivo dei Teatri degli Urali, la delegazione russa sarà accolta dal console onorario di Russia Vincenzo Schiavo, in rappresentanza dell’ambasciatore Sergej Razov, Giovanni Pinto e Gennaro Scherillo, presidenti del Trianon Viviani e di Incontri teatrali.

Per parte napoletana, parteciperanno, tra gli altri, Rosanna Romano, direttore generale per le Politiche culturali della Regione Campania, Luigi Grispello, componente dell’ufficio di presidenza nazionale dell’Agis e presidente dell’Agis Campania, Giulio Baffi, presidente dell’Accademia di Belle arti e dell’Associazione nazionale critici di teatro, Lello Serao, presidente dell’Artec, Gabriella Stazio, presidente di Sistema Med, Alfredo Balsamo, direttore generale del Teatro pubblico campano, Francesco Somma, direttore della fondazione Eduardo De Filippo, Igina Di Napoli, direttore artistico della Casa del Contemporaneo, Antonio Roberto Lucidi, presidente dell’orchestra giovanile Sanitansamble, Luigi Marsano, presidente dei Teatrini, Costanza Boccardi, socio della cooperativa Teatri uniti, Perla Montella, dell’ufficio programmazione e produzione del Napoli teatro festival Italia, Mariano Bauduin, direttore artistico del Beggar’s theatre – il teatro dei Mendicanti, Carlo Cerciello, direttore artistico del teatro Elicantropo, e Pasquale Gallifuoco, sindacalista della Uilcom Campania.

programma


Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a redazione@ilmonito.it
Questo articolo è stato verificato dall'autore attraverso fatti circostanziati, testate giornalistiche e lanci di Agenzie di Stampa
Redazione

Redazione

I nostri interlocutori sono i giovani, la nostra mission è valorizzarne la motivazione e la competenza per creare e dare vita ad un nuovo modo di “pensare” il giornalismo. redazione@ilmonito.it